Loading...
BABELEBABELE

Ferdinando Camon

Ferdinando Camon è nato in provincia di Padova, nel '35. Fece dunque in tempo a imprimersi nella memoria rastrellamenti, bombardamenti, impiccagioni. Ne parla nei suoi "romanzi contadini": Il quinto stato (che uscì in Italia con una appassionata prefazione di Pier Paolo Pasolini, e fu subito tradotto in Francia per iniziativa di Jean-Paul Sartre), La vita eterna, Un altare per la madre (Premio Strega), Mai visti sole e luna.
Alla campagna sono dedicate anche le poesie Liberare l'animale (premio Viareggio 1973). 
Nel '96 pubblica La Terra è di tutti, sul tema dello scontro di civiltà che si svolge nelle città occidentali sotto l'urto delle ondate migratorie. Nel '98 pubblica un libro scritto di getto in pochi mesi: Dal silenzio delle campagne, raccolta di poesie sul nuovo Veneto profondo, che ha perduto la memoria del suo passato oscuro e grandioso. Il libro viene tradotto in Francia da Gallimard.
Camon scrive regolarmente sul quotidiano La Stampa (Torino), su Avvenire (Milano), sul Quotidiano nazionale e sui giornali veneti; a volte su Le Monde e Libération (Parigi), e su La Naciòn (Buenos Aires). Le sue opere sono tradotte in ventun paesi e sono pubblicate in edizione per ciechi, in Italia e in Francia.

Altri Ospiti

Newsletter

Iscriviti alle newsletter per restare sempre aggiornato sulle nuove attività del Comune di Padova.